IT PNG.png
“Data Literacy Svizzera” lancia una campagna di solidarietà e un concorso di idee

È sempre più evidente che - che ci piaccia o no - dobbiamo imparare a convivere con il virus SARS-CoV-2 (Corona) attraverso un uso ragionevole delle opzioni disponibili e adattare il nostro comportamento in ogni caso agli sviluppi e alle scoperte che a volte cambiano rapidamente. Nell'attuale oceano di dati, è difficile orientarsi. Opinioni e convinzioni divergenti portano a polarizzazioni e conflitti sempre più forti. È difficile conciliare il nostro comportamento con la situazione attuale dei dati in ogni momento. Le decisioni politiche sono caratterizzate da esitazioni e compromessi.

Tuttavia, una nuova fase della gestione della pandemia del coronavirus sta iniziando: Dovremmo collettivamente, con la conoscenza che abbiamo acquisito finora attraverso i dati e l'esperienza, dare il nostro contributo alla risposta alla pandemia in modo solidale e sotto la nostra responsabilità. Invece di perdere la nostra energia in scontri a turni, possiamo prendere coraggio e prendere contromisure e dare l'esempio attraverso il nostro comportamento.

Possiamo combinare le misure conosciute finora nella nostra vita quotidiana in modo sensato e fare così un passo insieme contro l'attribuzione di colpe ma anche contro il dilagare di focolai epidemici - senza, per esempio, discriminare le persone che non possono o non vogliono essere vaccinate per certi motivi. Possiamo anche discutere sempre di più su ciò che effettivamente sappiamo o non possiamo ancora sapere con i dati disponibili e su come potremmo affrontarlo nel modo più sensato ed etico possibile come società. Con il sopporto di “Swiss Academies of Arts and Sciences”, “Data Literacy - Svizzera” lancia un BADGE da un lato e un concorso di idee dall'altro, per stimolare questa discussione.

Badge di solidarietà: “Ti proteggo con la mia maschera” - Il controllo della pandemia è multimodale!

Un segno per un cambiamento culturale nella nostra cultura di alfabetizzazione e discussione dei dati nella società e come segno del nostro impegno contro la polarizzazione e la discriminazione crescente:

  • Anche se sono vaccinato, voglio contribuire alla protezione delle persone che non sono (ancora) vaccinate per vari motivi, prendendo misure aggiuntive. 

  • Se non sono (ancora) vaccinato, faccio particolare attenzione all'osservanza di misure comportamentali e protettive solidali.

Il badge di solidarietà può essere ottenuto QUI.

 

Vuoi essere ancora più coinvolto? Partecipa al nostro IDEAS CONTEST e presenta un lavoro originale sul tema:

“Disinnescare la polarizzazione intorno alla pandemia del coronavirus”.

 

  • Come possiamo promuovere una rispettosa interazione reciproca nella pandemia del coronavirus e proteggerci reciprocamente in modo significativo senza discriminazione?

  • Come possiamo affrontare con umorismo le crescenti polarizzazioni legate alla pandemia del coronavirus?

 

Tutti i formati sono possibili (slogan, disegni, loghi, opere musicali, video, ecc.).

Qualsiasi individuo, bambino, giovane, azienda o istituzione interessata può partecipare.

 

                  Data di chiusura: 15.11.2021

                  Invia digitalmente a: info@data-literacy.ch

                  Invio postale a:   Data Literacy - Svizzera c/o Société Médicale du Valais (SMVS) , Av. de France 8, 1950 Sion

 

Ci sono interessanti premi per i migliori lavori. I migliori articoli saranno pubblicati sulla homepage di “www.data-literacy.ch” dopo aver consultato gli autori. Nessuna corrispondenza sarà avviata in merito al concorso.

Il processo legale è escluso. Si applica esclusivamente il diritto svizzero.

Con la raccomandazione dell'UFSP (Ufficio federale della sanità pubblica), ci permettiamo di fare riferimento a  https://bag-coronavirus.ch/ . La nostra campagna è in linea colle direttive ufficiali.